Evitare i pidocchi naturalmente! – Naturally avoid lice!

In questo periodo a partire della scuola materna in poi le probabilità di trovare i pidocchi sui capelli dei nostri figli è molto alta.
Da alcuni anni uso un metodo preventivo per le mie figlie, aggiungo semplicemente un paio di gocce di olio essenziale di Tea Tree insieme allo shampoo.
Non posso certamente garantire al 100% la sua efficacia ma da quando lo usiamo non abbiamo piu avuto episodi a casa nostra. Nel caso che trovate dei piccoli sulla testa dei vostri figli allora potete lavargli i capelli con l’aceto e usare il pettinino per togliere quelli morti.
Inoltre una cosa importante é cercare di insegnare loro di stare attenti ai loro cappellini e sciarpe perche i pidocchi passano facilmente da bambino a bambino dagli indumenti, le mie mettono i loro accessori nella manica della giacca cosi da evitare il contaggio (inoltre così non perdono cappelli e sciarpe!)
(Immagine/image from Vitadamamma)

This is the period when children start coming back home scraching their heads  as lice seem to invade schools.
In the past few years I have started to use Tea Tree essencial oil as a prevention, I just add 2 drops with their ususal shampoo. 
I cannot garanty 100% success but since we have been using this method, we have had no new episode in our house. In case you do find them well you can wash your children’s hair with vinegar and comb it with the special thin comb to take the dead ones out.

Another important aspect to avoid lice is to teach children to take care of their personal objects such as hats and scarves as lice go from one child to another easily. Just teach them to put their hats in the sleeve of their jackets , a good way for them not to loose them either!

Emma

6 thoughts on “Evitare i pidocchi naturalmente! – Naturally avoid lice!”

  1. Pollon72 ha detto:

    Scusa se intervengo ma i pidocchi non saltano nè si trasmettono tramite indumenti, anche se è bene non prestare effetti personali come cappelli e pettini a chi ha i pidocchi. Si trasmettono solo da testa a testa. E lavare i capelli con l’aceto non serve a uccidere i pidocchi ma è solo uno dei tanti metodi preventivi. Anche il parrucchiere mi ha consigliato di rovesciare un bicchierino di aceto e acqua sulla testa del mio bimbo prima di risciacquare con l’acqua.

  2. naturalmentefelici ha detto:

    Scusami, ma devo contradirti tutti sanno che lavare i propri indumenti, cuscini ed altro aiuta a non diffondere i pidocchi. Giacche, sciarpe ed altro stanno a stretto contato perciò possono trasferirsi facilemente tramite gli indumenti seno come spieghi il contaggio nelle scuole e la difficoltà a debellare il problema? Inoltre questi sono metodi naturali, poco costosi e prevalentemente di prevenzione i quali sono molto meglio di tutti quei prodotti tossici che si trovono in giro. Comunque provare per credere con questi semplici trucchi e un pò di prevenzione sono riuscità a non averne più da almeno 3 anni. Fammi sapere come va. Emma:)

  3. Pollon72 ha detto:

    Non volevo dire che la pulizia e igiene non serve, certo che hai ragione. Anche io quando a scuola del mio bimbo appare il cartelo “pidocchi” cerco di lavare più spesso sciarpe e berretta e la mattina gli bagno i capelli con acqua e aceto, si si. Ma l’aceto non uccide i pidocchi… mai sentito dire da nessuno. L’aceto, come alcuni olii essenziali aiuta a tenere lontani i pidocchi che non amano questi odori. Per fortuna Topastro non li ha mai portati a casa e ci sono stati sia alla scuola invernale che al centro estivo (e alcuni bimbi li han presi più di una volta). Avevo comprato pure io uno spray preventivo ma l’ho usato una volta o due e poi son passata all’aceto! Comunque secondo me i pidocchi, (e secondo tutti i depliant distribuiti da aziende sanitarie e scuole) si trasmettono solo da testa a testa e i bimbi si sa che giocano a strettissimo contatto. 🙂

  4. Pollon72 ha detto:

    Accipicchia, son dieci minuti che mi gratto la testa. Parla di pidocchi mi fa sempre venire un gran prurito, davvero! 🙂

  5. Pierantonio ha detto:

    Due anni fa, proprio mentre stavo per partorire la mia seconda bimba, una tragica invasione di pidocchi ci ha flagellato. Primi tentativi con piretrine e un tremendo composto, l’aftir, così nauseabondo che ci sentivamo male finchè era in posa. Niente. Poi sul web trovo due rimedi miracolosi. COspargere completamente la testa con balsamo al cocco, più ce n’è meglio è. Odiano l’odore e muoiono soffocati. Altrimenti, cospargersi la testa di maionese e avvolgerla con la pellicola trasparente per un ora, poi passare il pettinino. Può far sorridere, ma in Australia erano arrivati a combatterli con il DDt e così ora sono delle creature mostruose. Gli unici modi di debellarli sono questi. Spero non dobbiate provare per credere. E per abiti e tessili, chiudere tutto in un sacco per almeno dieci giorni, cosicchè muoiano soffocati.

  6. BambinaBirbona ha detto:

    Ciao! L’aceto scioglie la sostanza che tiene attaccate le uova ai capelli ma non li uccide. Dopo va passato il pettinino per eliminare quelle che non sono state sciacquate via.
    L’olio essenziale di tea tree ed anche quello di eucalipto invece soffocano gli animali adulti uccidendoli.
    Per cui il rimedio che usi è efficace perchè agisce sia sulle uova che sugli animali adulti. Ottimo consiglio. Grazie!
    Io ho una bimba che va all’asilo e quest’anno è già il secondo caso di pidocchi a scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *