Niente spesa e niente sprechi! – No grocery shopping and no waste!

 

In questi giorni sono in vena di sfide, dopo il post di ieri sulla riduzione dei rifiuti oggi vi propongo di non fare la spesa e non buttare i rimasugli di cibo un pò “boarder line”.
Ecco ci siamo, è venerdì e state pensando che dovete andare a fare al spesa per la settimana, magari date un’occhiata veloce al frigo e lo vedete quasi vuoto…allora prendete carta e penna e iniziate a scrivere la vostra lista della spesa. 
Ora fermatevi, prendete carta e penna e aprite la vostra dispensa, il vostro frigo e il congelatore. Guardate bene cosa c’è dentro e iniziate ad ipotizzare dei menu usando quello che avete in casa. Vi è consentito comprare uova e latte e poco altro. 
Di giorno in giorno guardate il vostro menu che avrete appeso al frigo e tirate fuori dal congelatore quello che avete o mettete a bagno i vostri legumi per il giorno seguente.
Consumate tutto il possibile, con il tempo guadagnato preparate torte, pizze e pane per la colazione e le merende.
Non buttate via le vostre mele o le banane malandate ma fate una torta di mele o un buon apple crumble oppure un banana bread  e con le verdurine avanzate preparate battuti e dado, il pane vecchio viene usato in tanti modi e le uova pure, consumate tutto!
Perciò ora che avete “salvato” i vostri alimenti dalla spazzatura, e che avete organizzato i vostri pasti con magari gli avanzi delle feste di Natale congelati oppure zuppa di legumi con le lenticchie del cesto regalato dalla zia, potete provare a fare due conti e rendervi conto che avrete risparmiato di sicuro in termini di rifiuti e di denaro. 
Il mio consiglio è di fare questa cosa ogni tanto cosi consumare il cibo che si ha in casa!  Inoltre pensate alla primavera e all’estate con un orto, la spesa si ridurrà ulteriormente.
Pensate alle  mille ricette da fare con quelle patate in dispensa da settimane oppure create fantasiose ricette come le chips di cavolo. 
Sfruttate quelle due ore che avreste passato a cercare parcheggio, fare la spesa, tornare nel traffico e sistemare tutto ; per passarle a cucinare, magari dedicando quel tempo a fare qualcosa con i figli.
Poi magari interessatevi alla campagna lanciata da Last Minute Market contro lo spreco di cibo! 
(Vi anticipo che il 2014 sarà l’anno Europeo contro lo spreco di cibo perciò iniziamo prima!)
Emma

(biobag.com)

Challenge is in the air, after yesterdays’ post about  food reduction today I want to talk about food waste and no grocery shopping.
Its Friday and maybe you need to do your weekly grocery shopping, you look into your fridge and you realize it is nearly empty so you start making your list.
Now stop, take pen and paper and start looking into your fridge, your cupboard and your freezer. Look at it all and try and create a menu for the week by using up all the food you already have. You can buy milk and eggs and not much else.
Each day look at your menu on your fridge and organize your food by unfreezing meals and preparing pulses for the next day.
Consume as much as possible, with the saved time you can prepare cakes, pizza and bread for breakfast and snacks.
Don’t throw away your boarder line apples or bananas but make an apple cake or a good apple crumble or a banana bread  and with your vegetables make mixes and broth, with your old bread use it up for many delicious recipes and the same with your  eggs just use up everything!!
Now that you have “saved” your food from the waste, and that you have organized your meals maybe by using up Christmas dinner’s left overs or used up those lentils from the food basket from your aunt, you can try to check out how much you have saved from the waste and in terms of money! 
I suggest to do this from time to time, just eat up what’s in the house! Imagining doing it in the spring and summer when your vegetable patch will be full of wonderful fresh foods, you will save even more!
Think of all those great recipes to make with those potatoes lying in your pantry for weeks or try and create new recipes such as cabbage chips
Make the most of those two hours you have saved from searching for parking, do your shopping, spend time in the traffic and order your groceries at home; you can spend them making fresh homemade food maybe spending precious time with your children.
Then maybe you can find out about many No food waste programs! 

  (umbria24.it)

9 thoughts on “Niente spesa e niente sprechi! – No grocery shopping and no waste!”

  1. giuieta ha detto:

    proprio vero. Da un po’ sto cercando di mettere in pratica la filosofia dello spreco zero e sta funzionando a meraviglia..menu di stasera: zuppa con croste di fomaggio e parti verdi di porri e insalata di legumi (preparati ieri con quelli secchi dei famosi cesti di natale)pane fatto in casa… costo zero ma da leccarsi i baffi.

  2. determinata ha detto:

    …anch’io seguo questa linea da un po’ di tempo. Ora sono nella fase di congelatore e frigor completatamente svuotati, così oggi sono andata a fare la spesuccia di formaggi, uova e poco altro. Lunedì andrò al mercato per verdura e frutta…e così per un po’ sono di nuovo a posto…buon fine settimana Emma…

  3. naturalmentefelici ha detto:

    Compliemnti anche a te. L’importanmte è contaggiare chi ci stà intorno cosi che lo spreco finisca. Emma:)

  4. katia ha detto:

    ciao:) se posso dire la mia..sono mesi che nel mio carrello (no, nemmeno carrello, visto che vado nel negozietto e non più al super..)c’è farina, uova e latte, cacao in polvere , miele e quasi basta;) per esperienza dico che se si vuole..si può:=) frutta e verdura dal vicino:) e pesce dal marinaio sotto casa..il resto è fantasia:)

  5. naturalmentefelici ha detto:

    Brava Katia. Sono sicura che pure il portafoglio ringrazia e pure il marinaio che si alza all’alba e guadagna direttamente da te. Buon prosseguimento e spero che riuscirai a contaggiare altri. Emma:)

  6. MotoPerpetuo ha detto:

    Io sto iniziando timidamente i primi esperimenti di decrescita e proprio oggi per seguire i vostri importanti consigli ho preparato il menu settimanale, in questo modo svuoto la dispensa, mi riesco ad organizzare meglio le giornate e non devo fare corse al super quando esco da lavoro.
    Per il resto, sto facendo il pane in casa con il lievito madre da qualche mese, dalla scorsa estate faccio marmellate con frutta bio che spesso mi viene regalata da parenti e amici, e con queste preparo crostate per la colazione, la verdura che mangiamo è coltivata negli orti dei genitori o dei parenti…
    Grazie per gli importanti suggerimenti!

  7. naturalmentefelici ha detto:

    Brava, è proprio cosi che si inizia. Emma:)

  8. Bellissimo articolo, anche noi siamo molto attente alla spesaa e cerchiamo di consumare tutto ciò che c’è in casa prima di uscire a comprare qualcosa.
    La riduzione dello spreco all’origine è essenziale se si vuole davvero agire in maniera sostenibile, con conseguente riduzione di spreco-rifiuti-superfluo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *