Vestiti trasformabili – Convertible Clothes

                                      http://www.lemuriastyle.it/wp-content/uploads/2012/06/Ape-n.2.jpg

In questo blog parliamo sempre di baratto, scambio e condivisione ma non sempre è possibile soddisfare i nostri bisogni senza fare acquisti.
Ho pensato a chi di voi ha magari una lavoro d’ufficio dove vi dovete vestire in maniera elegante. Ebbene c’é un’azienda tutta Italiana che crea dei abiti unici!
Sono unici perche possono essere indossati da 6 a 10 modi diversi a seconda dell’abito! Si una vera scoperta minimal, potremmo avere 3 vestiti nell’armadio ma poterle mettere in 30 modi dovrei è quasi come avere un vestito diverso ogni giorno per un mese 🙂
Lemuria, è una ditta creata in Umbria dove la stilista ha avuto una visione.

Nel 2005 la stilista Susanna Gioia comincia a maturare l’idea di creare moduli polimorfi che potessero essere indossati in molti modi diversi, così nel settembre 2006 presenta a Milano la prima collezione Lemuria Libero Arbitrio Primavera Estate 2007.
L’idea viene introdotta in un mercato ancora totalmente vergine a questo tipo di prodotto e soprattutto a questo nuovo modo di guardare il vestire; questi abiti infatti sono una vera e propria rivoluzione concettuale, niente diktat della moda, niente imposizioni preconfezionate, solo libertà, libertà di modellare, di cambiare il proprio look ogni qual volta lo si desideri, libertà di uscire di casa pronta per ogni esigenza.
Insomma libertà di essere se stesse.
Dall’unione tra la creatività di Susanna e l’esperienza della sua famiglia nasce il progetto Lemuria, che ha in questo modo un controllo diretto di tutta la filiera sino al prodotto finito.

Qui potete ordinare il vostro abito.

Emma

                                  

In this blog we often talk about swapping, exchanging and sharing but it isn’t always easy to do so without buying something new. 
I was thinking of those of you who have a job where you need to always look elegant and different.  Well there is an Italian brand which creates unique dresses! 
These are unique because they can be worn in 6 to 10 different ways according to teh dress! Yes,  a real minimal discovery as you could have 3 dresses and wear them in 30 different ways, it is a unique dress per day during an entire month! 
Lemuria, is a company created in Umbria where the stylist has had a vision!

Lemuria is at the leading edge in terms of research into convertible clothes.
In 2005 the designer Susanna Gioia began to formulate the idea of creating polymorphic units which could be worn in many different ways, and so it was that in September 2006 in Milan she presented the first collection Lemuria Libero Arbitrio Spring Summer 2007.
The idea was introduced to a market which was totally new to this kind of product and especially to this new way of looking at dressing; these clothes are in fact a real conceptual revolution, without fashion diktats, without prefabricated rules, just freedom, the freedom to shape, to change look whenever one so desires, the freedom to leave the house ready for anything. 
In short the freedom to be oneself.

 Because it was ahead of the times in this sort of experimentation Lemuria can today be considered a leader in convertible clothing, as well as forerunner of a real movement gradually taking shape in our wake.

The Lemuria project is born out of the union between the creativity of Susanna and the experience of her family, which in this way has direct control of the whole supply chain right up to the finished product.

 Here you can order your dress.

                                        

3 thoughts on “Vestiti trasformabili – Convertible Clothes”

    1. naturalmentefelici ha detto:

      é vero il costo è ellevato ma pensa che si possono mettere in 6/10 modi diversi e semai compri un capo Italiano prodotto in Italia…questo ha sicuramente un valore più alto di uno prodotto in India anche se di marca!
      Poi dipende quanto lo usi cioè che tipo di vita hai 🙂 La cosa bella è che ci sono giovani donne che hanno idee e che stanno speriemntando nonostante la crisi 🙂 Emma

  1. Clarabella ha detto:

    Sono stupendi… Che idea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *