Budino all’uva

feli.png

Oggi, ospito Le delizie di Feli, il suo log è piano di ricette sfiziose ed originali, vi invito a farci un giro per scoprire  le tante bontà che propone, soprattutto i dolci, infatti, sotto trovate uno dei suoi super dolci al cucchiaio.

Seguitela pure su FB Le delizie di Feli.

Offrire una descrizione di se è sempre difficile.
In poche righe vorrei far capire chi sono…. Ma è impossibile raccontarsi  senza parlare del passato, del presente e del futuro.
Siamo complessi, siamo un’insieme di esperienze, di avventure, di cammini.
Provo ad iniziare dal nome: mi chiamo Felicia e sono vegana.
Vegana appassionata di cucina con il desiderio di condividere e testimoniare la mia passione, il desiderio di trasmettere il mio amore verso la vita, il desiderio di dimostrare che è così semplice cucinare con amore e per amore.
Il mio percorso è iniziato diversi anni fa, il primo passo spesso è motivato da esperienze personali, non importa quale sia la spinta iniziale, l’importante è la consapevolezza di aver scelto uno stile di vita privo di sofferenza.
Sono felicemente sposata, impegnata con il mio lavoro e i nostri tre “cucciolotti”, i miei ritmi, (ma non solo i miei) sono comuni a tutti: sono frenetici; ma sono felice e serena.
Amo la vita, amo la mia famiglia, la consapevolezza della mia scelta è sostenuta dall’amore e in nome dell’amore.
Le mie ricette sono semplici, spesso preparo la cena al mattino prima di uscire di casa, mi organizzo suddividendo la preparazione in più parti.
L’alimentazione vegana, a differenza della onnivora, è solo meno pratica, soprattutto quando si punta sull’autoproduzione.
Ma è decisamente varia e gustosa… Spesso mi sento chiedere: ma cosa mangi? Oppure affermazioni sarcastiche: ma mangi solo insalatina…. O la più irreale: mi dispiace, ma quando l’hai scoperto?!?!? Le mie ricette parlano da sole, io mangio così!
Non siamo malati, non ci trascuriamo, non ci priviamo di nulla… anzi, i nostri pasti sono sostanziosi, colorati, allegri, sani, golosi e felici.
Sino a qualche anno fa ero insoddisfatta, inappetente, sempre alla ricerca della perfezione, ma la consapevolezza di un atto d’amore verso me stessa, i miei cari, ma soprattutto verso tutti gli esseri viventi, mi fa sentire in pace.
Gli stati d’animo negativi sono svaniti, d’incanto… eliminando le tossine, i grassi di origine animale, il beneficio non è solo fisico.
La mia alimentazione è varia, ingredienti integrali, possibilmente a km 0 e nel rispetto della stagione.
Rispettando il ciclo naturale delle stagioni e partendo da ingredienti base si risparmia e si trae il meglio dagli ingredienti stessi.
Nel blog sono presenti diverse preparazioni: alla base cereali integrali, pasta madre, proteine vegetali, alghe, erbe aromatiche, spezie; sono ricette semplici, spesso recuperate dalla tradizione.
Le ricette sono indirizzate a tutti, non solo ai vegani, ma soprattutto a chi desidera provare un gusto nuovo, accattivante, un accostamento insolito ma vincente, un primo passo per conoscere ed imparare ad alimentarsi senza crudeltà.
Spesso definisco i miei “ piatti un viaggio nei sapori “….vi invito a viaggiare con me, insieme faremo nuove esperienze, insieme proveremo accostamenti originali ed inusuali, ci possiamo scambiare pareri ed opinioni, se vi fa piacere seguitemi….

Trovate sotto una sua ricetta, un ottimo budino all’uva, ovviamente vegano per deliziare le vostre serate autunnali.

BUDINO ALL’UVA

Ingredienti:
kg 1,500 di uva (al netto)
3 cucchiaini colmi di agar agar

Ingredienti per la crema di cocco:
1 lattina di latte di cotto 200 ml
1/2 cucchiaino di agar agar

Procedimento:
Per ottenere il succo d’uva ho utilizzato l’estrattore con filtro a fori grandi, ho passato lo scarto nell’estrattore tre volte, ottenendo un succo denso e cremoso.
E’ possibile frullare o passare al passaverdura l’uva; nel caso si utilizzi il frullatore si dovrà filtrare il succo utilizzando un colino a maglie larghe.
La dose di agar agar è calcolata in base alla quantità di succo d’uva, nel mio caso 1 lt., calcolate la quantità di agar agar da utilizzare verificando le dosi consigliate dal produttore.
Versate in un pentolino il succo d’uva, aggiungete l’agar agar e se lo desiderate dolcificate.
Amalgamate con cura per sciogliere e distribuire l’agar agar.
Portate a bollore e fate bollire per qualche minuto. Fate intiepidire e versate il succo negli stampini scelti.
Fate raffreddare e rapprendere in frigorifero per almeno 3-4 ore.
Versate il latte di cocco in un pentolino, aggiungete l’agar agar e fate bollire per qualche minuto.
Ritirate il latte di cocco in un contenitore, fate raffreddare e successivamente riposare in frigorifero per 4-5 ore.
Riprendete il latte di cocco, frullatelo con in frullatore ad immersione, se troppo denso aggiungete poca acqua sino ad ottenere una crema morbida.
Distribuite la crema di cocco sul fondo dei piatti, completate con il budino di uva e servite.

BUDINO-D'UVA2-011
Da gustare assaporando insieme budino e crema, un piacevole contrasto di consistenze e un mix di sapori originale e intrigante.
Ho preferito evitare di montare solo la parte grassa del latte di cocco, volevo sfruttare tutta la lattina e dare stabilità alla crema.
Con questo semplice e veloce passaggio si ottiene una crema morbida e soffice, ed è possibile utilizzarla anche per decorare torte o dolci al cucchiaio.
Con questa dose ho ottenuto 12 piccoli budini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *