Balsamo per capelli fatto in casa – Homemade conditioner

COME FARE BALSAMO PER CAPELLI IN CASA – Ieri ho fatto il mio balsamo autoprodotto e ringrazio la mia amica Deborah di Transition Italia per la fantastica ricetta! Dico fantastica perche ho i capelli molto ricci perciò se funziona per me funziona per tutti!

Ingredienti:

  • 1lt di acqua;
  • 2 manciate di semi di lino

Attrezatura:

  • Una pentola a pressione;
  • Un imbuto;
  • Un colino
  • Un flaconcino con tappo
Procedimento:
  1. Aggiungere l’acqua e i semi di lino, chiudere la pentola e lasciare cuocere in pressione per circa 20 minuti da quando la pentola comincia a fischiare
  2. Il risultato è un liquido gelatinoso, da lasciare raffreddare.
  3. Filtrate i semi che poi butterete nella compostiera o nell’umido se non avete la compostiera.
  4. La quantità che avrete, dura circa 3 settimane nel frigo.

COME SI USA:

Se  usate la ricetta dello shampoo senza schiuma, forse non avrete più bisogno del balsamo, però vorrei aggiungere altri usi sia per la gelatina che per i semi.

La gelatina può essere usate nei seguenti modi:

  1. Come maschera pre-shampoo per ammorbidire i capelli e la cute (altre maschere sono qui);
  2. Come gel per modellare la pettinatura;
  3. Può essere usata al posto delle uova per riadattare pietanze per una dieta vegana vegane;
  4. I semi di lino possono essere consumati nel pane quando impastate, potete aggiungerne una manciata nei frullati e in altre gustose pietanze. Le principali sostanze contenute nei semi di lino sono rappresentate dagli acidi grassi omega 3, presenti in percentuali importanti, sali minerali, proteine, lipidi, acido linoleico, fibre e lignani che hanno importanti proprietà antiossidanti.

Yesterday I made my homemade canditionner and I thank my friend Deborah from Transition network for the great recipe!I call it fantastic as I have curly hair so if it works for me it works for everybody!

Ingredients: 1lt of water, 2 hand fulls of linen seeds
Tools: a pressure cooker, a funnel, a strainer

Add water and linen seeds, close the pressure cooker and cook for 20 minutes pressure

The risult is a gel looking liquid, let it cool down.

Filter the seeds and throw them in the composter or the organic bag if you don’t have a composter.

This is the quantity you will get, it keeps for 3 weeks in the refrigerator. 

If you have started using the recipe of the no foam shampoo, maybe you won’t need this conditioner anymore, but I would like to add other uses for the gel and for the flax seeds. 

The gel can be used in the following ways:

1-as a hair mask before putting your shampoo to help your hair and the scalp moisture  (here you can find other hair masks)
2-as a hair gel to model your hair style
3-it can be used instead of eggs in dishes readapted for a vegan diet

The flax seeds can be used for bread making, you can put some in your daily smoothie and in many other dishes. The main substances of flax seeds are represented by acid fat omega 3, which are present in important quantities, mineral salts, protein, lipids, acid linoleic, fibber and lignin which have important antioxidant properties.

Emma

17 thoughts on “Balsamo per capelli fatto in casa – Homemade conditioner”

  1. Marta Albè ha detto:

    ciao! tu lo utilizzi come un normale balsamo dopo shampoo? perché io lo preparo da usare come gel, “gel ai semi di lino”, appunto 🙂

    marta

  2. naturalmentefelici ha detto:

    Beh io lo uso per i capelli, mi districa molto bene e ho tanti ricci! Anche le mie bambine sono contente. Lo lasciamo qualche minutino in più rispetto a quello classico comprato in negozio. Emma:)

  3. ★ Annarita ha detto:

    Ciao Emma! Interessante questo balsamo! e se non ho la pentola a pressione quanto ci deve stare sul fuoco?…:)

  4. naturalmentefelici ha detto:

    Annarita io lo lascerei circa 30 minuti e lo spegni quando diventa gelatinoso. Facci sapere come và. Emma:)

    1. Savralau ha detto:

      Scusate volevo fare una domanda una volta fatto e messo in un contenitore , tipo quello vuoto di un shampoo,il balsamo deve essere tenuto in frigor o anche fuori?so che è da un pò che c è la ricetta ,ma ho conosciuto solo ora questo fantastico blog!!!grazie mille

  5. ★ Annarita ha detto:

    ok, appena finisco il balsamo provo! Grazie! 🙂

  6. Re Use ha detto:

    adesso ci provo! intanto vi linko sul mio blog!

  7. M. ha detto:

    Ottima idea lo proverò senz’altro, grazie 🙂

  8. Andrea Spurio ha detto:

    Alice l’ha fatto questa sera… comunque filtrare i semi dopo che si è raffreddato è + complicato… noi li abbiamo tolti quando era ancora caldo e liquido (Andrea e Alice)

    1. Lucia Berdini ha detto:

      Spurio, sei ovunque 😀 auhauhauhauhahuaua

  9. Savralau ha detto:

    Scusate volevo fare una domanda una volta fatto e messo in un contenitore , tipo quello vuoto di un shampoo,il balsamo deve essere tenuto in frigor o anche fuori?so che è da un pò che c è la ricetta ,ma ho conosciuto solo ora questo fantastico blog!!!grazie mille

    1. naturalmentefelici ha detto:

      Grazie che ci segui. Lo devi tenere in frigo è molto importante e lo puoi tenere per non più di 15 giorni!

  10. Roberta ha detto:

    Ciao, una domanda……io l’ho provato diverse volte ma ho delle grosse difficoltà a spargerlo sui capelli perchè mi viene una massa gelatinosa….suggerimenti? E poi, secondo te quanto tempo lo devo tenere in posa? Grazie 🙂

  11. emilia delpiano ha detto:

    Secondo voi si può congelare? Forse è una domanda strana, ma io ho i capelli corti e in 15 giorni tutto quel balsamo non riesco a consumarlo! Però potrei ridurre le dosi in proporzione e farne di meno!!!

    1. naturalmentefelici ha detto:

      NOn ci ho mai provato. facci sapere.

  12. Dora De Filippo ha detto:

    però 15 giorni sono pochi x tutto questo gel, se dimezzo la dose?? 1/2 l acqua e una manciata di semi

    1. naturalmentefelici ha detto:

      Certo che puoi dimezzare le dozi. Ricordati che puoi usarlo come gel ma anche in cucina. Male che vada buttalo in compostiera.:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *